Compilazione Cv

Compilazione Cv

La compilazione del cv è essenziale per candidarsi per qualsiasi tipologia di lavoro. Sempre maggiore attenzione viene dedicata a questo documento. Spesso una buona presentazione di se stessi è fondamentale per venire ricontattati dall’azienda.

Ma quali sono le informazioni principali da scrivere? Come ci si deve presentare senza essere troppo sintetici o al contrario troppo prolissi e noiosi? Ecco qualche buona regola da seguire sempre!

I nostro ente supporta giovani e meno giovani nell’inserimento nel mondo del lavoro. Di seguito i nostri principali servizi:

Per “Servizi Formativi” si intendono i servizi che l’Ente offre attraverso gli Sportelli multifunzionali di orientamento al lavoro e alla formazione al cui interno operano orientatori, progettisti e integratori opportunamente qualificati.

Gli sportelli attivati rispondono alle nuove logiche delle politiche attive del lavoro e svolgono un ruolo importante all’interno della riforma del collocamento.

Destinatari dei servizi sono infatti i giovani in fase di scelta formativa, i disoccupati e gli inoccupati . Inoltre il servizio di orientamento e consulenza viene svolto in maniera particolare dall’integratore nei confronti di tutte le fasce svantaggiate.

L’attività degli sportelli è proiettata anche all’esterno sia attraverso percorsi orientativi attuati presso le scuole e diretti agli studenti degli ultimi anni sia con la partecipazione a rassegne di orientamento e giornate fieristiche dedicate ai temi del lavoro e della formazione.

Azioni di orientamento al lavoro:

  • Monitoraggio e follow-up
  • Incontri per confronto e dibattiti
  • Preselezione per tirocini e stage
  • Preselezione
  • Organizz. Promoz. Visite guidate
  • Organizz. Seminari, workshop
  • Accompagnamento professionale
  • Formazione orientativa
  • Bilancio di competenze
  • Consulenza orientativa
  • Informazione orientativa
  • Accoglienza

Compilazione Cv: Dati Anagrafici e Contatti, La Base

compilazione curriculumNon può certamente mancare in un curriculum vitae i dati anagrafici e i contatti. Quindi:

  • Nome
  • Cognome
  • Indirizzo di Residenza Attuale
  • Numero di Telefono
  • Email
  • Contatto Skype (utile per i colloqui da svolgere attraverso questa piattaforma)
  • Contatto Linkedin

Una parte fondamentale è la foto. Meglio il mezzo busto, un abbigliamento adeguato e coprire possibilmente gli eventuali tatuaggi, soprattutto se ci stiamo candidando per una posizione come cameriere, cuoco, barman.

Compilazione Curriculum: Cosa Mettere nella Parte Centrale

Una volta scritti i dati della persona con tanto di foto, e le modalità di contatto, passiamo al vero e proprio nucleo di qualsiasi curriculum: le esperienza lavorative passate.

È importante non dilungarsi troppo, preferendo inserire solamente pochi dati:

  • Periodo di durata del lavoro
  • Posizione lavorativa ricoperta
  • Eventuale Link all’azienda

Altra cosa importante: se hai svolto tanti piccoli lavori sarebbe meglio scegliere tra questi i migliori, quelli che ritieni utili per la tua candidatura. Creare infatti un elenco infinito di esperienza potrebbe far pensare all’azienda per cui ti candidi che non sei molto affidabile, oppure che non hai ben chiara la tua posizione e quale ruolo vorresti ricoprire.

Come scrivere una lettera accompagnamento curriculum?

Intestazione: sarebbe necessario indirizzare la propria lettera presentazione curriculum vitae alla persona che effettuerà la selezione e non all’azienda o ad un ufficio. L’informazione la si può trovare sui siti internet ufficiali, sui social/professional network, nelle pubblicazioni specializzate (career book, articoli di giornali), o, anche semplicemente telefonando. In tal modo è più probabile che la candidatura giunga nelle mani di chi può essere realmente interessato a leggerla.

Dati Personali: Nella lettera di lettera presentazione cv sicuramente andrà nome, cognome, indirizzo, indirizzo mail e telefono sono sufficienti; per informazioni più dettagliate c’è sempre il curriculum.

Riferimento: Se si risponde ad un’offerta od inserzione specifica occorre citare il riferimento di tale posizione e/o la fonte attraverso la quale si e’ giunti a conoscenza. Indirizzare la lettera invio curriculum al Responsabile dell’area, settore o ufficio per il quale ci si candida. Se non si riesce a trovare questa informazione, si può inviare la lettera al Responsabile del personale.

Oggetto: Si specifica nella lettera accompagnamento curriculum vitae riferimento all’annuncio e la posizione per cui ci si propone. Se la lettera di presentazione e’ il corpo della mail, anche l’oggetto sarà l’oggetto della mail.

Cosa Scrivere nel Curriculum Vitae: Abilità e Competenze

Altro aspetto fondamentale all’interno di un curriculum sono le competenze. È importante non dilungarsi molto e soprattutto essere sinceri!

Per esempio, nelle competenze linguistiche bisogna inserire quelle che si posseggono. Se conosci l’inglese ad un livello medio non potrai scrivere più di un B1. Se scrivi che conosci benissimo la lingua inglese ma al colloquio non sai rispondere in questa lingua farai una brutta figura!

Sarebbe meglio allegare le certificazioni linguistiche in tuo possesso, se ci sono.

Molto richieste sono anche le abilità informatiche. Passiamo ora alla fase finale.

Curriculum: Parte Finale

Puoi aggiungere qui dei corsi formativi svolti da te. Un consiglio: inserisci solo quelli utili alla figura professionale per cui ti stai candidando.

Ad esempio: se ti stai candidando come barman, non scrivere che hai partecipato ad un corso di ballo!

 

Oltre al CV

Spesso si consiglia di allegare al cv anche una lettera di presentazione. A cosa serve? A presentare la tua candidatura. Mentre infatti il cv è un documento schematizzato e riassuntivo, la lettera di presentazione è già un pre-colloquio nel quale poter parlare di te.

Attenzione però: non dilungarti troppo. Ecco qualche altro consiglio:

Rivolgiti direttamente all’azienda per cui ti candidi, quindi come apertura della lettera puoi scrivere il nome dell’impresa o della persona di riferimento per questo lavoro

Arriva subito al dunque: spiega in due righe (davvero due righe!) cosa sai fare, perché hai scelto questa azienda per candidarti o cosa potresti offrire in più degli altri.

Concludi con dei saluti.

Se ne hai una, aggiungi anche la lettera di referenze del tuo ex datore di lavoro.

Come Comportarsi a un Colloquio di Lavoro

come comportarsi a un colloquio di lavoro Bene, il tuo curriculum vitae ha fatto il suo dovere e sei riuscito a passare la prima fase. Ora occorre pensare al colloquio di lavoro. Come ci di deve comportare? Per prima cosa, non arrivare impreparato.

Cerca di raccogliere informazioni sull’azienda per la quale ti sei candidato. È importante conoscere a grandi linee la sua storia e la sua missione, in modo tale da presentarsi al colloquio sapendo qualcosa sull’azienda.

Spesso il datore di lavoro chiede se conosci l’azienda, sarebbe davvero un buon punto di partenza!

Come ci si deve vestire? L’abbigliamento deve essere formale ma non troppo, niente di stravagante. Da preferire colori neutri, per le donne vestiti e gonne che non siano sopra il ginocchio. Per gli uomini sempre da preferire una camicia; la giacca è un extra, ma la camicia è un must.

Lascia che sia il datore a fare le domande, cerca di rimanere calmo e rispondi in modo esaustivo ma senza strafare.

Per molte aziende a volte il primo colloquio conoscitivo non basta, ne serve un secondo che generalmente riguarda le competenze e abilità.

In ogni caso, mantieni la calma!

Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 800145068
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800145068