You are currently viewing Come diventare Tecnico Elisoccorso?

Il tecnico di elisoccorso secondo la Legge n.74/2001 è un tecnico super specialistico che viene formato e preparato al soccorso in situazioni avverse, in ambienti ostili difficili da raggiungere, ed è considerato responsabile della sicurezza di tutto il team sanitario, nelle operazioni d’imbarco, sbarco, recupero del personale medico e delle persone da soccorrere.

Percorso formativo per diventare tecnico di volo

Per diventare tecnico di volo innanzi tutto si deve essere ammessi al CNSAS questo è possibile per tutti quei soci che già appartengono al CAI Club Alpino Italiano con un età compresa tra i 18 e i 45 anni, superando prove di ammissione che verifichino la presenza dei requisiti richiesti.

Si viene inquadrati come personale del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

Il percorso formativo di un tecnico elicotterista è molto complesso; innanzi tutto bisogna conoscere le tecniche di alpinismo su ghiaccio come su roccia, e lo sci alpino.

Prima delle prove selettive, bisogna quindi essere in possesso dei brevetti di “Operatore di soccorso base OSB”; “OSA Operatore di Soccorso alpino” e infine “Tecnico di Soccorso Alpino TeSA”.

Una volta superate queste prove, solo allora si potrà accedere al Corso per Tecnico di Elisoccorso TE che si concluderà con un esame ulteriore di verifica. Superata quest’ultima fase si otterrà la qualifica di Tecnico di elisoccorso.

Potrebbe interessarti anche come diventare un RSPP: leggi come frequentare un corso Responsabile Sicurezza.

Dove fare gli aggiornamenti per tecnico soccorso alpino?

Presso la Scuola Nazionale Tecnici del CNSAS, si terranno periodicamente i necessari aggiornamenti periodici.

Nonostante tutte queste abilità necessarie che devono essere comprovate e che sicuramente mostrano scelte di vita radicale da parte di colui che vuole formarsi, Il tecnico elisoccorso è inquadrato come un volontario dilettante, volontario perché in teoria dovrebbe fare qualcosa senza ricevere in cambio soldi e in qualche modo può essere definito dilettante in quanto non è un professionista.

Vedi Anche  Operatore per il cinema di animazione

Questo lavoro per quanto assurdo sembri non è stato ancora regolamentato, ne esiste un albo professionale, eppure quando un tecnico di elisoccorso viene chiamato dal Soccorso Alpino non solo non è un dipendente nell’ambito dell’equipe con la quale lavora ma di fatto sta percependo un compenso nonostante sia un volontario.

E a dire la verità non è una situazione né gradevole né gratificante per colui che alla fin fine è responsabile della sicurezza a terra di tutta l’equipe sanitaria.

I Tecnici di elisoccorso si ritrovano a compiere numerosi interventi ogni giorno in tutta l’Italia. E’ ormai considerato un servizio impossibile da sostituire per tutti gli alpinisti e gli escursionisti della montagna, per tutti i piccoli paesi e borghi in quota presenti sulle nostre montagne, dove l’intervento dei mezzi attrezzati su ruota non possono assicurare i tempi brevi del soccorso urgente.